Una nuova identità per il network Bikeitalia

13 Dic Una nuova identità per il network Bikeitalia

Come probabilmente avrete avuto modo di vedere, Bikeitalia.it e tutti i siti del network (corsi.bikeitalia.itshop.bikeitalia.itbicielettriche.bikeitalia.itvacanze.bikeitalia.it) da oggi presentano loghi, colori e vesti grafiche leggermente differenti. Non si tratta di una versione natalizia, ma di quello che vogliamo considerare una specie di “adeguamento” dell’immagine di un progetto editoriale e imprenditoriale fatto a mano, giorno dopo giorno.

Al momento del lancio di Bikeitalia.it, 3 anni e mezzo fa, non avevamo tempo di occuparci troppo dell’aspetto grafico del sito, eravamo troppo presi a riempire il sito di contenuti il più possibile di qualità (notizie, guide tecniche e reportage turistici) e a seguire i vari progetti che ha portato. Il risultato è che a poche settimane dal lancio non avevamo pensato a un logo, a un font, a un’immagine coordinata né a tutte quelle cose che sembrano essere l’essenza del marketing moderno. E c’è mancato poco che Bikeitalia.it non nascesse con una scritta qualunque fatta a penna un lunedì sera sul tavolo della cucina.

bikeitalia

Ci eravamo ripromessi che un giorno ci saremmo rifatti il vestito e quel giorno è arrivato.

Avevamo l’esigenza di  rendere immediatamente riconoscibile ogni sito del network da qualunque pagina di esso, ma soprattutto rendere più gradevole alla vista la lettura dei contenuti, con leggere modifiche per quanto riguarda gli spazi dei vari box, l’accoppiamento dei colori e gli sfondi. Questi ultimi erano e restano bianchi, per rendere l’esperienza degli utenti che navigano i siti web piacevole e non stancante per gli occhi; non c’erano e non ci saranno banner nascosti negli sfondi, popup e altri espedienti simili che confondono la lettura: insomma, come sempre, i contenuti prima di tutto.

Le funzionalità dei siti sono invariate, così come l’organizzazione dei contenuti, fatta eccezione per la pagina “Bikelife“: il nostro raccoglitore di guide tecniche e tutorial che ha l’arduo compito di riunire in una sola pagina e in pochi clic quasi 500 contenuti di uguale rilevanza e sempre di attualità.

Per l’occasione, abbiamo inoltre pensato di mettere in evidenza sotto la testata il motivo che ogni giorno, dal 2013, ci spinge ad aprire il computer e a lavorare finché ce n’è: trasformare l’Italia in un paese ciclabile. Lo abbiamo voluto rendere particolarmente visibile per una questione di trasparenza, per ricordarlo a noi e a tutti coloro che ci leggono.

Tags: